21Gennaio2018

NUOVI CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI AREE CRATERE

  • PDF

Tra gli investimenti finanziabili, le spese per ampliamenti della capacità produttiva, nuove localizzazioni produttive, riqualificazione degli spazi dedicati alla produzione e alla commercializzazione; quindi, innovazione e ammodernamento tecnologico dei prodotti o processi produttivi, compresi interventi per l’efficientamento energetico o ambientale. Le spese ammissibili possono ricomprendere l’acquisto di beni strumentali per l’attività – comprese le spese per l’installazione – l’acquisto di immobili, le spese per riqualificazione, l’ampliamento o la realizzazione di nuovi stabilimenti produttivi; tra le spese ammesse anche l’acquisto di hardware, software e licenze per brevetti, strettamente connessi alla realizzazione del progetto, le consulenze esterne specialistiche e gli arredi, qualora funzionali all’attività d’impresa.

L’agevolazione prevista dal bando consiste in un contributo in conto capitale, fino ad una misura massima corrispondente al 45% della spesa ritenuta ammissibile. Saranno esclusi i progetti con spesa ammissibile inferiore a 40mila euro; il contributo concedibile non potrà, in ogni caso, superare l’importo di 200mila euro per progetto